Sarà una stagione all’insegna delle donne quella che si appresta a vivere Siracusa all’interno del suo Teatro Greco. Le rappresentazioni classiche dell’INDA cominceranno il 13 maggio per concludersi il 29 giugno e avranno come protagoniste tre tragedie “femminili”: Elettra di Sofocle, Fedra di Seneca e Alcesti di Euripide. Le tragedie di Sofocle ed Euripide andranno in scena dal 13 maggio al 19 giugno mentre la Fedra di Seneca dal 23 al 26 giugno. Per il 2016 ad animare lo scenario mozzafiato del Teatro Greco di Siracusa ci saranno grandi ritorni e artisti eccellenti per una stagione che regalerà indimenticabili emozioni.

A vestire i panni di Elettra sarà Federica Di Martino mentre la bracvissima Galatea Ranzi interpreterà Alcesti e Imma Villa vestirà i panni di Fedra. Gabriele Lavia dirigerà Elettra nella traduzione di Nicola Crocetti, le scene di Alessandro Camera, i costumi di Andrea Viotti e le musiche di Giordano Corapi. Dopo 12 anni torna a Siracusa Maddalena Crippa che nel 2004 aveva interpretato Elettra di Euripide per la regia di Peter Stein; sarà Clitemnestra. Per Maurizio Donadoni, invece, si tratterà della settima volta alle rappresentazioni classiche dopo aver impersonato personaggi come Giasone, Aiace e Creonte. Alcesti di Euripide interpretata da Galatea Ranzi è diretta da Cesare Lievi con la traduzione di Maria Pia Pattoni, le scene e i costumi di Luigi Perego e le musiche di Marcello Panni; Stefano Santospago interpreterà Eracle e la tragedia vedrà il debutto di Danilo Nigrelli che vestirà i panni di Admeto. Per Galatea Ranzi si tratta della quarta partecipazione mentre Stefano Santospago sarà protagonista alle rappresentazioni classiche per la terza volta.

L’attrice Imma Villa esordirà al Teatro Greco con Fedra nell’opera di Seneca affidata alla regia di Carlo Cerciello, vincitore nel 2015 con “Scannasurice” del premio assegnato dall’Associazione nazionale dei critici di teatro al miglior spettacolo. La traduzione della tragedia latina è di Maurizio Bettini. Come era già successo l’anno scorso anche per il 2016 sono state istituite le Giornate Siracusane, giornate speciali per i residenti a Siracusa e provincia, che potranno prenotare dei biglietti a prezzo ridotto. Nel regolamento pubblicato dalla Fondazione si prevedono prezzi ridotti nelle giornate del 6, 7 e 26 giugno: i residenti della provincia di Siracusa potranno acquistare due biglietti al prezzo di 15 euro ciascuno. Un trattamento di favore se si considera che i biglietti vanno da 26 (nelle giornate a posto unico) a 60 euro.